Caratteristiche , differenze e tipologie dei materassi in lattice{0}

caratteristiche materassi in latticeSul mercato sono presenti diversi modelli di materassi in lattice, e sono le differenti caratteristiche di ogni prodotto che contraddistinguono un modello da un altro.

 

Zone differenziate

I materassi si possono distinguere per le zone differenziate che posseggono, che possono essere 3, 5, 7 o 9 ; quelle fondamentali sono due, le parti che sostengono il bacino e la spalla, che poi diventano tre se si considerano i nuclei speculari. Questi due punti del nostro corpo hanno bisogno di essere sorretti con più forza per evitare l’affossamento, per quanto riguarda il bacino, e, al contrario, per quel che concerne la spalla, avere la possibilità di affondare un po’ di più per evitare spinte anomale.

 

Tessuti:

Quando ci si trova davanti a due modelli di materasso che hanno le stesse caratteristiche interne, la cosa importante da prendere in considerazione per una scelta efficace è la valutazione del tessuto esterno; il prodotto migliore sarà quello che possiederà una copertura completamente sfoderabile e lavabile in lavatrice ad alte temperature per sterilizzare il tessuto ed evitare qualsiasi accumulo di polvere. Le imbottiture solitamente vengono prodotte con materiali anallergici e sintetici, solo in pochi casi si trova ancora il cotone, e in casi ancora più rari vengono imbottiti con la lana, poiché essendo non lavabile, è un’ottima fonte di proliferazione degli acari.

 

La scelta

È opportuno volgere la propria attenzione su articoli che abbiano uno spessore complessivo, cioè lastra interna e fodera, che sia superiore ai 18 cm, il minimo standard per un materasso di buona qualità. Lo spessore cambia in base al tipo di persona, e quindi di peso che deve utilizzare il prodotto, e nello specifico è consigliabile indirizzarsi su prodotti di 21 o più centimetri per gli adulti, mentre sono sufficienti 18 centimetri per i bambini o i ragazzi. Di solito, comunque, i prodotti più graditi sono quelli a più alta densità, leggermente più duri, di categoria Firm.

 

Densità

Quando per i materassi si parla di densità ci si riferisce al peso del materiale per ogni metro cubo, e questo rappresenta un parametro decisamente considerevole perché stabilisce il tipo di sostegno che il prodotto è in grado di garantire. La qualità maggiore è data dai modelli Firm, che come scritto un po’ più su, sono un po’ più duri degli altri e garantiscono un sostegno maggiore, rispetto ad altri modelli che invece tendono a far affondare il corpo.

 

Anallergico

Proprio grazie alla sua natura e alla sua specificità, il lattice è un materiale anallergico per eccellenza, non permette lo sviluppo di acari e batteri visto che i nuclei interni dei materassi non hanno fisicamente lo spazio per l’accumulo di polveri, cosa che invece succede con i materassi a molle. Completa una perfetta igiene l’abbinamento dell’articolo ad una fodera interamente estraibile e lavabile in lavatrice ad alte temperature. Sono state fatte diverse ricerche sul materiale, e per citarne solamente uno, i test effettuati dall’Istituto Pasteur e dalla Wisconsin Alumni Research Foundation hanno dimostrato che il lattice presenta caratteristiche acario-statiche e battericide, il che vuol dire che i germi vengono distrutti al contatto con il lattice; inoltre, grazie alle dimensioni molto ridotte delle cellule dell’emulsione, gli acari hanno un’estrema difficoltà a svilupparsi.

 

Visita il nostro shopping Giwa Materassi

Parla con un esperto 7 giorni su 7: Tel: 0522698549